Per molto tempo, la maggior parte degli uomini si è chiesta se sia davvero importante la dimensione del pene quando si tratta di fare sesso. In effetti, ancora oggi ci facciamo questa domanda ed nonostante tutto, continua ad essere una delle domande senza risposta più discusse nella storia.

Diciamo che la domanda “la dimensione conta davvero?”, è una domanda senza risposta perché non ne esiste una vera, comunemente accettata. La polemica è servita, alcuni dicono che le dimensioni del pene non contano, altri, al contrario, insistono sul fatto che la dimensione del pene è uno dei fattori essenziali da prendere in considerazione nel sesso.

Per cercare di dare una risposta scientifica al problema delle dimensioni, molti ricercatori hanno deciso di approfondire l'argomento. Molti consistono nel condurre sondaggi e domande dirette e specifiche alle donne, che, alla fine dei conti, sono i destinatari diretti del piacere vaginale quando introducono un pene.

Tuttavia, per considerare validi questi studi, dovremmo essere certi che nessuna delle donne intervistate abbia mentito in nessuna delle risposte fornite. Poiché è impossibile essere al cento per cento sicuri che i partecipanti hanno risposto con la totale verità, parleremo di alcune testimonianze e fatti curiosi sulla dimensione del pene per trarre le nostre conclusioni alla fine del post.

Ma cerchiamo anche di chiarire una cosa: Importante per chi? e per cosa?

La prima persona alla quale lo abbiamo chiesto, è una donna di 35 anni, ed ci risponde quanto segue: Rispetto a che parametro da rispettare, normale é normale? Cosa viene considerato “nella norma”? Ricordiamo, infatti, che il pene misura in erezione, una media di piú o meno 14 centimetri, in un uomo spagnolo. Più precisamente 13,58 centimetri per quello che ho potuto leggere al rispetto. Se questi siano abbastanza? Beh, dipende da molti fattori ... E quindi, quale misura sarebbe quella “sufficiente”?

Inoltre, la funzione del pene è ben nota a tutti e quindi la sua dimensione dovrebbe essere più che sufficiente, o meglio dire indifferente. Certamente, se ci riferiamo al micro pene (da notare che non siamo noi a chiamarlo cosí, bensì, è un termine medico che viene usato per definire un pene di meno di 7 cm). In questo caso sí, potrebbe essere un problema perché deve avvenire una penetrazione e se il pene non soddisfa determinati requisiti, la donna potrebbe finire per non sentire quasi nulla, e se qualcuno ne dubita, questo è sicuramente qualcosa che necessita dell’intervento di un medico.

Un pene deve essere potente, duro, e quindi per quanto riguarda le dimensioni, il discorso è del tutto irrilevante. E comunque, sia che il pene sia un micro pene oppure no, tutti i peni sono in grado di provare piacere, indipendentemente dai centimetri che misurano.

Quindi affermiamo che in realtà il concetto fondamentale è che l'uomo deve dare piacere alla donna e qui sí, ci sono alcuni requisiti minimi ed ovvi, peró, per quanto ne dica la gente, le dimensioni non contano, difatti la vagina è lunga all’incirca 10-12 centimetri, anche se in eccitazione le dimensioni potrebbe aumentare un po'.

Un pene, quindi, dovrebbe occupare tutto il canale vaginale per ottenere il piacere desiderato migliore. Ma c'è una cosa molto importante da sottolineare, e cioè che la parete vaginale è piena di terminazioni nervose, e quindi molto sensibile, ed é per questo che un pene medio può stimolare la vagina e la vulva anche se non la occupa tutta in lunghezza.

Un pene molto grande potrebbe quindi, a volte, causare disagio e dolore invece che piacere ed orgasmo.

Ciò che non dobbiamo dimenticare, poiché in realtà la percentuale è più dell'85% delle donne, e cioè la stragrande maggioranza, che ottiene l'orgasmo attraverso la stimolazione del clitoride, quindi la dimensione del pene diventa un argomento totalmente banale e fittizio.

È chiaro che se pensiamo a penis + vagina = penetrazione come principale fattore di un atto sessuale, allora sí, ovviamente possiamo confonderci e pensare solo alle dimensioni del pene, ma se pensiamo piú alla stimolazione e al raggiungimento dell'orgasmo. Qual è davvero l'obiettivo principale, forse già la dimensione del pene non è così importante, giusto?

Abbiamo studiato alcuni risultati di ricercatori che hanno chiesto a circa 105 donne quale fosse l'attrattiva sessuale di diversi uomini tramite computer, in base all'altezza, alla silhouette, a diversi fattori e ovviamente alla dimensione del pene a riposo. Tutti hanno risposto in modo anonimo e hanno valutato l'uomo nel suo insieme.

I risultati sono stati abbastanza chiari, piú grandi erano le dimensioni del pene, più attraente era l'uomo. E 'chiaro che un pene piccolo non attira molto, un centimetro più o uno meno è una differenza significativa, ed i ricercatori lo hanno chiaramente visto dai parametri analizzati, che, senza dubbio, con un pene più grande della media, il risultato di attrazione non varia in modo sostanziale.

La statura e le dimensioni del pene, sono anche correlate in base ai risultati dello studio, ed hanno un'importanza simile. Lo studio ha anche rilevato che la dimensione è più importante negli uomini alti che negli uomini corti. Curioso, non è vero?

I ricercatori hanno dato una conclusione, e cioè che un pene di 10 cm a riposo sembra più piccolo in un uomo alto che in un uomo basso.

Infine, non dimentichiamo che ogni donna è un mondo a parte, con colori e gusti diversi ... Ci sono anche donne che, sebbene il pene sia più piccolo, le daranno più importanza.